Meditazione collettiva e sincronizzazione

Meditazione collettiva e sincronizzazione

Una indagine realizzata sul potenziale delle meditazioni collettive è quella condotta dal centro di ricerche del Villaggio Globale di Bagni di Lucca durante la «giornata globale della meditazione e della preghiera per la pace», a cui parteciparono oltre un milione di persone in tutto il mondo.

Tale ricerca evidenzia una relazione statisticamente significativa tra la coerenza cerebrale di due gruppi di persone che meditavano a
200 chilometri di distanza l’uno dall’altro. L’analisi dell’attività cerebrale tra i due gruppi durante la meditazione, monitorata mediante appositi elettroencefalografi, indicò un aumento di coerenza EEG tra gli individui: gli schemi di attività cerebrale dei meditanti erano in armonia reciproca; i loro cervelli erano sincronizzati a distanza.

Ciò indica che lo stato generale di consapevolezza di ciascuno influenza quello di tutti. Se, quindi, più persone inizieranno a sperimentare stati elevati di coscienza, altri ne saranno contagiati e ciò renderà sempre più facile il raggiungimento di stati più elevati di coscienza da parte di un numero sempre maggiore di individui.

Joe Schievano

Jo Schievano,studioso e praticante di meditazione, musicista compositore, manager. Ha partecipato ad una lunga serie di ritiri di meditazione presso centri di studi orientali come Pundarika e Pomaia. Ha seguito i maestri S. Bachelor per la meditazione Vipassana e Italo Choni Dorje, Insegnante di Meditazione secondo la tradizione antica (Nyingma) del BuddhismoTibetano. Ha approfondito pratiche più occidentali (Empowerment Coaching, il Focusing di Gendlin, la PNL e il metodo “Voice Colors”). Ha continuato l’attività di composizione e studio di suoni e musica per la meditazione.

View my other posts